Set 29
Distributore automatico polizze [1898]

Cos’è questo strano “oggetto”?

Nei corridoi del palazzo della compagnia di piazza Venezia a Roma fa bella mostra di sé uno strano oggetto che tanta curiosità ha suscitato nei visitatori, non tanto per le fattezze ma quanto per la straordinaria tecnica avanguardistica impiegata: è il progenitore dei moderni distributori automatici!

Si tratta, infatti, di un distributore automatico di polizze infortuni. Opera d’ingegno della ditta milanese Ceretti & Tanfani, specializzata nella realizzazione dei trasporti sospesi, era visibile nelle principali stazioni ferroviarie italiane fino agli anni Venti del Novecento.

Tiicket [1898]

Il distributore fu presentato per la prima volta al grande pubblico all’Esposizione generale italiana di Torino del 1898 dall’Anonima Infortuni di Milano, compagnia figlia di Generali fondata nel 1896. Collegata al titolo di viaggio, la polizza veniva erogata dopo aver introdotto nel distributore una moneta da dieci centesimi, e valeva ventiquattro ore dalla data di erogazione del ticket. L’assicurazione copriva eventuali infortuni subiti durante il tragitto in treno o in battello a vapore.

L’Archivio di Trieste conserva alcune carte che fanno da cornice a questo curioso cimelio, legate appunto all’Esposizione di Torino, mostra internazionale legata alle celebrazioni per il cinquantenario dello Statuto albertino: alcuni ticket, le condizioni di polizza, la brochure e il piano generale dell’Esposizione, nonché l’opuscolo pubblicitario della società espositrice e relativi bozzetti.

Semplici testimonianze, ma di grande valore storico, che attestano come le grandi esposizioni universali siano da sempre una vetrina sul mondo: opportunità di confronto e indici preziosi del grado di sviluppo dei paesi espositori, con la loro ricchezza di invenzioni e vere e proprie mirabilia.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]