Set 01
Bonaldo Stringher

Fondo Bonaldo Stringher

Bonaldo Stringher nasce ad Udine il 18 dicembre 1854. Nel 1874 si diploma presso la scuola superiore di commercio di Venezia Ca’ Foscari. Entrato nell’amministrazione dello Stato viene nominato nel 1884 capo dell’ufficio per la legislazione doganale per diventare poi, nel 1891, direttore generale delle gabelle.

All’attività di funzionario dello Stato abbina sempre quella di studioso, tanto da ottenere nel 1888 la libera docenza in scienze delle finanze e l’incarico di legislazione comparata delle dogane presso l’Università di Roma.

Successivamente, in qualità di ispettore generale del Ministero del tesoro, si dedica alla preparazione della legge bancaria del 1893 che istituisce la Banca d’Italia mentre nel 1898, in riconoscimento dei servizi prestati nella riforma degli istituti di emissione, viene nominato consigliere di stato.

Dopo una breve parentesi politica come deputato al Parlamento, assume nel 1900 la direzione della Banca d’Italia mantenendola quasi ininterrottamente (con un intervallo nel 1919 quando fu ministro del Tesoro) fino alla morte, nel 1930. In questa veste è stato vero protagonista delle vicende economico-finanziarie dell’Italia.

Nel 1912 Giolitti gli affida anche la presidenza del nuovo ente statale, l’Istituto Nazionale delle Assicurazioni, appena costituito per gestire in regime di monopolio le assicurazioni sulla vita ed alla cui nascita ed affermazione Stringher contribuisce, con il consigliere Beneduce ed il direttore generale Tocci, in modo determinante.

Nel gennaio del 1923, in seguito allo scioglimento degli organi sociali dell’INA da parte di Mussolini, per le mutuate condizioni politiche nazionali e di conseguenza per la cessazione del monopolio sulle assicurazioni sulla vita (la Legge 29 aprile 1923 n. 966 lo abolirà), Stringher decade dalla carica di presidente dell’Istituto Nazionale delle Assicurazioni.

Muore a Roma, il 24 dicembre 1930, dopo essere rientrato da un breve soggiorno nel natio Friuli.

Presso l’Archivio Storico INA Assitalia si conserva della documentazione relativa all’attività di Stringher come presidente dell’Istituto Nazionale delle Assicurazioni.

Consulta il Fondo