Chi ha reso il Gruppo Generali ciò che è oggi? Che visione avevano i leader che hanno guidato la società verso l’espansione dell’attività fino a raggiungere la fisionomia di Gruppo? C’erano anche altre ambizioni e talenti che animavano i pensieri dei vertici e dei collaboratori di fiducia?
In questa sezione vengono delineati, nel loro contesto di vita e di lavoro, i profili di personaggi della Compagnia che hanno agito come catalizzatori di successo sia a livello nazionale che internazionale, in qualità di capi d’azienda o consulenti, alcuni anche come eminenti politici, ma anche artisti e illustri figure del mondo culturale.

Fotografia della Direzione di Budapest donata al segretario generale Edmondo Richetti (Budapest, 1899), particolare con Eugenie Aurada (1), Helene (3) e Flóra Pólya (2)

Donne in azienda: Flóra, una storia di impegno fin de siècle

Una vita normale, eppure speciale, il volto antico di una giovane donna di Budapest, una delle prime impiegate di Generali: è la storia di Flóra Pólya, che lavorò all’agenzia generale di Budapest, poi Direzione per l’Ungheria, dal 1897 al 1909. La sua vicenda è custodita in uno degli oltre 15mila fascicoli personali della Direzione centrale, ...

Opuscolo pubblicitario il Boc, coperta (1928)

“Scampoletti” di vita vissuta: Ugo Pincherle

«Fra i due coniugi vi fu uno di quei silenzi glaciali, opprimenti, che pesano più di qualsiasi parola aspra e sembrano ostili mentre sono soltanto misteriosi» … sembra l’inizio di una commedia melodrammatica, dove il protagonista, al secolo Paolo Narducci, deve affrontare una situazione senza apparente via d’uscita. Per Paolo invece il lieto fine c’è ...

Giorgio Polli (1862-1942) / Il Bollettino, n. 12, ottobre 1996

Giorgio Polli e la nascita della sezione immobiliare di Generali

«La Direzione, inteso il parere del Dr. Segretario Generale , esprime essere desiderabile che in sostituzione dell’Ing. Geiringer, le di lui agende vengano affidate all’Ing. Polli verso un onorario di Cr. 250 mensili», così fu deciso durante la seduta direttoriale del dicembre 1904, dopo la morte di Eugenio Geiringer. Sono ...

Fascicolo personale di Riccardo Gairinger (1934-1960)

Riccardo Gairinger. Una medaglia d’oro a servizio di Generali

«Un uomo di grande valore e di estrema modestia, d’animo mite e riservato, apprezzato per le doti intellettuali e morali», così lo ricordano i colleghi nella rivista aziendale il «Bollettino» per commemorare la sua scomparsa.

Riccardo Gairiger (Trieste 1881-1964), figlio di Eugenio Geiringer, fu assunto da Generali nel 1930 con l’incarico di «collaborare ...

Palazzo Geiringer, Trieste (1884-1886) / ph. Massimo Goina

Geiringer & Gairinger. Un ingegnere con la passione per l’architettura

Il nome di Eugenio Geiringer ricorre spesso nei documenti dell’Archivio storico, poiché svolse un ruolo importante nello sviluppo immobiliare di Generali come consulente tecnico.

Nel lungo periodo della sua collaborazione con la compagnia (almeno dal 1871 fino alla sua scomparsa, quando fu sostituito da Giorgio Polli), l’ingegnere civile Eugenio Geiringer (Trieste 1844-1904) ebbe una parte fondamentale ...

Gino Parin, ritratto di Edmondo Richetti, olio su tela (fine anni Venti) / ph. Massimo Goina

Il pacifista Edmondo Richetti

Dirigente alle Generali, triestino e poi residente a Vienna, imprenditore visionario, borghese ma con un titolo nobiliare, capo della comunità ebraica, fratello di un importante membro del partito liberal-nazionale, cosmopolita cittadino del mondo, pacifista, in rapporto con Freud, chi fu Edmondo Richetti?

Ricostruire la sua storia è un modo per immergersi nella complessità di Trieste in ...