Firme, sigilli, antiche scritture e altre curiosità: in questa sezione sono le carte stesse a raccontare le loro storie. Scopri i documenti parlanti degli Archivi Storici Generali, dal curriculum autografo di Kafka alla Kurrentschrift (scrittura gotica corsiva) di tanti documenti ottocenteschi, da preziosi manoscritti seicenteschi ai timbri in ceralacca dei primi verbali, alle firme di tante persone di rilievo nel panorama italiano e internazionale.

Festeggiamenti della Befana Fascista presso la sede del Dopolavoro aziendale INA (Roma, anni trenta del XX sec.)

Doni dalla strega più amata d’italia

La Befana del Dopolavoro: l’ultima storia prima dell’interruzione natalizia racconta dei festeggiamenti di un tempo.

Brutta, ma buona e soprattutto amica dei bambini in quanto dispensatrice di doni, dall’anagrafica incerta ma per lo meno plurisecolare, la Befana è sempre stata motivo di festa anche per gli adulti, contribuendo al buonumore di tutta la famiglia. Proprio per ...

Piastrelle INA Casa (1949-1963)

Le targhe ceramiche INA Casa: un patrimonio diffuso tra architettura, arte e sociale

Gatti, uccellini nel loro nido, scoiattoli, momenti di vita familiare e oggetti casalinghi della vita quotidiana, cibo, parti dell’edificio stesso e talvolta semplici sfondi monocromatici, astratti e geometrici, tutti con la scritta «INA Casa» sul fondo, per esteso o in forma di monogramma. Superfici lisce, con contorni o dettagli incisi o in rilievo, bassorilievi, smaltate ...

Ivan Rendić, Allegoria della Previdenza (1886-1888), particolare / ph. Massimo Goina

La “primadonna” di Generali. L’Allegoria della Previdenza di Ivan Rendić

«Espone il Sig. S.». Linguaggio asciutto e conciso, che lascia poco spazio a valutazioni di carattere estetico, come si confà a una riunione di lavoro, e soprattutto a pochi mesi dell’inaugurazione ...

Il Giuoco del piccolo previdente, particolare (1933)

Quando l’assicurazione è un gioco da ragazzi

L’arte del risparmio e della previdenza insegnata ai bambini: in formato 55 x 43 cm e colori pastello Il Giuoco del piccolo previdente anni trenta del Novecento dell’Istituto nazionale delle assicurazioni è una piccola meraviglia.

Il gioco da tavolo era pensato per i bambini degli assicurati INA e Assitalia, con un intento pedagogico oltre che pubblicitario, ...

Brescia, planimetria di Piazza della Vittoria, temporaneamente ridenominata Piazza Martiri della Libertà, con indicazione delle bombe cadute (1944)

Storie di guerra, testimoni i palazzi dell’INA

Durante la seconda guerra mondiale diversi edifici e proprietà dell’INA furono danneggiati, più o meno gravemente, da eventi bellici: bombardamenti, attentati, battaglie campali e scontri a fuoco che rivivono nelle carte e nelle fotografie dei documenti dei Danni di guerra, sezione recentemente riordinata ed inserita nel più vasto

Perizia sul piroscafo Comitas, corredo fotografico (Vlissingen, dicembre 1939)

La seconda guerra mondiale vista dal ponte di una nave

Nel corso del secondo conflitto mondiale la garanzia contro il “rischio guerra” divenne un’emergenza evidente, soprattutto nell’ambito del ramo trasporti, in particolar modo marittimi. Nell’Archivio Storico le pratiche relative ai “danni corpi”, ovvero la copertura di grandi imbarcazioni assicurate dalle Generali, riportano alla luce episodi notevoli e tragici allo stesso tempo. Le descrizioni dei sinistri, ...